Autore: Arti & Mestieri

 

Titolo: Live 1974-2000

Etichetta Discografica: Electromantic

Anno: 2003

Collocazione: AEM 2

Credits:

Mixato e assemblato da Beppe Crovella agli Electromantic Synergy Studios nell’autunno 2002

Tecnici del suono: Gian Mario Piumatti, Daniele Giordana, Lello Palma

Foto di Sergio Carrara, Massimo Orlandini e Gianluca Renoffio

Copertina di Bob Noto.

Line up:

Furio Chirico: Batteria e percussioni

Beppe Crovella: Piano, Hammond, Organo Welson, Piano Wurlitzer e Farfisa Compact Duo “mellotronizzato”

Marco Gallesi: Basso

Corrado Trabuio: Violino su CD1

Giovanni Vigliar: Violino e voce sul CD2

Gigi Venegoni: Chitarre

Marco Cimino: Sintetizzatori sul CD1

Arturo Vitale: Sax e vibrafono sul CD2

Track list CD1 (1999-2000):

  1. Seta Rossa (0:40)
  2. Mirafiori (5:51)
  3. Arc en Ciel (3:39)
  4. Positivo/Negativo (3:31)
  5. No Fly Zone (4:43)
  6. Nove Lune Prima (1:30)

Zoetrope (1:12)

Bonaventura Moon (2:25)

  1. 2000 (7:53)

  2. Estratto d’Alba (1:58)

  3. Valze per Domani (4:22)

  4. Dimensione Terra (3:13)

  5. Nuova Dimensione (3:32)

  6. Gerico (1:16)

  7. Ali (1:45)

  8. Terra Incognita (5:25)

  9. In Cammino (5:13)
  10. Singin’ Drums (2:51)
  11. Vigevano (3:41)
  12. Gravità 9.81 (6:25)

Track list CD2 (1974):

  1. Articolazioni (13:41)
  2. Gravità 9.81 (5:10)
  3. Young Man’s Tale (3:45)
  4. Corrosione (1:28)
  5. Positivo/Negativo (3:14)
  6. Comin’ Here To Get You (6:30)
  7. In Cammino (4:55)
  8. Strips (2:48)
  9. Gravità 9.81 (7:28)
  10. Ode (0:33)

Storia: Importante gruppo storico del progressive italiano con trent’anni di carriera alle spalle, si forma a Torino nel 1974 dall’incontro del batterista Furio Chirico con alcuni musicisti all’epoca per lo più sconosciuti al grande pubblico e assidui frequentatori di locali jazz: Beppe Crovella, Gigi Venegoni, Marco Gallesi, Arturo Vitale e Giovanni Vigliar. Insieme vogliono proporre un tipo di musica completamente nuova, un blend di jazz-rock misto a tematiche progressive. Chirico, per seguire questo nuovo progetto, lascia i Trip subito dopo il disco “Time of Change” e gli Arti & Mestieri producono almeno due capolavori rimasti nella storia del rock progressivo italiano: “Tilt” (1974) e “Giro di Valzer per Domani” (1975). Attraverso alti e bassi e numerosissimi cambi di formazione, che hanno visto anche il passaggio del compianto Gianfranco Gaza dei Procession e di Marco Cimino degli Errata Corrige (quest’ultimo poi anche negli Esagono con Gallesi) e un definitivo scioglimento negli anni ’80, gli Arti & Mestieri si riformano nel 1999 e arrivano fino ai giorni nostri producendo i pregiatissimi “Murales” e “Articollezione”, oltre a questo “Live 1974-2000”.

Provenienza: Torino

Recensione:

Grande momento di celebrazione per la storica band torinese di jazz-rock progressivo. Questo doppio cd esce a tre anni di distanza dalla reunion ufficiale degli Arti & Mestieri, la quale avvenne ufficialmente con la partecipazione al Prog Festival di Vigevano nel 1999, alla quale seguì la pubblicazione di “Murales” nel 2000 e la chicca “ARTIcollezione”, nel 2002, raccolta succulenta di demo e inediti registrati prima della pubblicazione dello storico “Tilt”.

A testimoniare la celebrazione dal vivo di questa reunion c’è il primo cd del package. Con la registrazione live di quasi tutto il repertorio degli Arti & Mestieri, a cominciare proprio da quella storica data di Vigevano del ’99, passando per un concerto acustico in occasione dell’ostensione della Sindone a Torino, sempre lo stesso anno, e attraverso a quella al Thunder Road di Codevilla l’anno dopo, viene fuori dal dischetto tutta l’energia dei ritrovati Arti come se trent’anni non fossero affatto passati. La formazione storica degli Arti & Mestieri, priva di Vigliar e Vitale ma con gli ottimi innesti di Trabuio al violino e Cimino (anche membro storico degli Errata Corrige e degli Esagono) alle seconde tastiere, non si risparmia e dimostra anche dal vivo, dopo la prova in studio di “Murales”, tutta quella vitalità dirompente del caratteristico sound Arti & Mestieri.

Discorso a parte per il secondo dischetto. Questa è una testimonianza dal valore storico assoluto: un’apparizione live degli Arti & Mestieri nel 1974 al locale 2 Leoni di Torino (naturalmente ormai chiuso da anni al giorno d’oggi). Un concerto, inedito, suonato lo stesso anno della pubblicazione di “Tilt” e dell’apparizione al Festival Re Nudo a Parco Lambro, è una chicca di enorme appeal per l’appassionato di prog italiano. Ci sono tutti i brani di “Tilt” come venivano eseguiti all’epoca, più qualche brano che ritroveremo poi nella raccolta “ARTIcollezione”.

Questo è un doppio cd che non può mancare negli scaffali dei cultori di questa musica.

Contatti: info@electromantic.com

Sito artista: www.artiemestieri.org

Sito casa discografica: www.electromantic.com

Schedatore: Daniele Cutali 

Database del Progressive Contemporaneo

Database del Progressive '70