SERATE PROGRESSIVE

 

 

69-70 L’alba del progressive rock

40 anni dopo. Una ricreazione di quel “gusto” che si sarebbe chiamato “progressive rock” attraverso l’ascolto degli album imprescindibili con qualche compagno di strada ligure...

in diretta su

 

Programma:

 

24 Ottobre The Wise Men Lost Tapes!

Cosa sta combinando uno sparuto manipolo di giovani musicisti tra Sampierdarena e Bolzaneto? Si cimentano in nuove sonorità passando in rassegna Procol Harum, Beatles (quelli psych), Brian Auger e altri...Gli Wise Men vivono la propria Carnaby Street ma in Valpolcevera. Racconti e inedite rarità audio in compagnia di Giancarlo Dellacasa (Latte e Miele).

 

21 Novembre

Dal Blues al (quasi) Jazz? Valentyne Suite (Colosseum) e Stand Up (Jethro Tull)

Quando si dice l’ “inizio”. Chi fa blues ci prova con il jazz e inventa una strada. Due album di alto spessore pionieristico.

Ligurian prog: i Delirium

 

12 Dicembre

Crimsoniana. Da In the Court of Crimson King a Lizard attraversando McDonald and Giles

A cavallo di due decenni, Bob Fripp e i suoi ci provano con tre LP “storici” più una secessione discografica di un fiatista e un batterista.

Ligurian prog: Museo Rosenbach

 

9 Gennaio

Trio e trii. Emerson Lake & Palmer e Quatermass

Il tastierista al centro, una voce e un drummer che pompa. Questa la formula. Il resto sono fuochi d’artificio.

Ligurian prog: Latte e Miele

 

20 Febbraio

Sinfonie: Atom Heart Mother (Pink Floyd) e Time and a Word (Yes)

Quando pezzi dell’orchestra si inseriscono nel gruppo rock. Cause ed effetti tra violini e elettricità.

Ligurian prog: i New Trolls del Concerto Grosso

 

20 Marzo

Irregolari (non solo i tempi): Gentle Giant (Gentle Giant) e Third (Soft Machine)

Scritture verticali e dilatazioni temporali. Spartiti da calcolare e altri da sovvertire.

Ligurian prog: la Nuova Idea di Clowns

 

10 aprile

Occhio al Generatore: The Least We Can Do Is Wave to Each Other e H to He, Who Am the Only One (Van Der Graaf Generator)

Un racconto lungo un anno dalle pagine di Peter, il poeta.

Ligurian prog: la vie expérimental di Ciro Perrino

 

22 Maggio

Traffici e trapassi: John Barleycorn Must Die (Traffic) e Trespass (Genesis)

L’unico salto nel prog di Winwood e compagnia e i primi Genesis.

Ligurian prog: La Famiglia degli Ortega

 

 

Ogni incontro si terrà presso lo Studio Maia (Viale Ansaldo, 28/R) alle ore 21.00. L'organizzazione si riserva di apporre eventuali modifiche al programma, in caso di imprevisti o impedimenti non dettati dalla ns. volontà.

 

Ingresso Libero

Per informazioni:

www.studiomaia.it/

www.centrostudiprogitaliano.it

info@studiomaia.it

info@centrostudiprogitaliano.it

Tel. e Fax 010.8606461